Cibo per tutti: la Campagna Caritas

scritto da Redazione il 31 December 2015 in 20 - Dalle parole ai fatti and Proposte con commenta

CiotolaCaritas ritiene che sia uno scandalo che quasi un miliardo di persone sono affamate oggi in un mondo che ha abbastanza risorse per sfamare tutti. Per questo nel dicembre 2013 ha lanciato la sua prima Campagna globale sul tema Una sola famiglia umana, cibo per tutti (One Human Family, Food for All), con gli obiettivi di:

  • aumentare la consapevolezza della crisi della fame;
  • scoprire come i programmi Caritas stanno aiutando le famiglie a nutrirsi;
  • incoraggiare le persone a conoscere meglio il problema della fame e i modi per risolverlo;
  • invitare i governi di tutto il mondo a garantire il diritto al cibo per tutti;
  • sconfiggere la fame entro il 2025;

Da decenni la Caritas internazionale lavora per combattere la fame, ma questa è stata la prima volta in cui le Caritas di tutto il mondo si sono riunite per condividere idee e agire unitariamente su questo argomento. Con la conclusione degli Obiettivi di sviluppo del Millennio nel 2015, infatti, la confederazione della Caritas ha deciso di agire collettivamente e unirsi a molte altre organizzazioni per contribuire al processo di sviluppo post-2016 e porre fine alle sofferenze di milioni di persone che soffrono la fame in tutto il mondo.

La Campagna si è chiusa ufficialmente nel dicembre 2015, «ma è stato solo il punto di partenza del nostro viaggio per sconfiggere la fame» sostengono i rappresentanti di Caritas Internationalis.

Risultati della Campagna

Caritas sintetizza così i principali risultati ottenuti nei due anni di Campagna:

  • Sostegno al dialogo con i governi. Attraverso il supporto, l’advocacy e l’impulso di una campagna globale, il personale della Caritas in tutto il mondo è stato in grado di fare lobby per intervenire sulle leggi in materia di prodotti alimentari che danneggiano le persone piĂą povere ed emarginate. Ciò ha significato mettere pressione ai leader politici affinchĂ© prendano in considerazione il problema della povertĂ  in sede di elaborazione di nuove leggi su cibo e agricoltura, promuovere i diritti delle donne alla propria terra ed esercitare lobbying al fine di riconoscere l’accesso al cibo come un diritto umano fondamentale.
  • Condivisione delle migliori pratiche. La Campagna ha incoraggiato e potenziato la condivisione di informazioni e di iniziative in materia, facendo conoscere ciò che funziona meglio per aiutare le famiglie che lottano. La Campagna ha anche celebrato il difficile lavoro svolto in tutto il mondo da molte persone per alimentare le loro famiglie e comunitĂ . Ha riconosciuto soprattutto l’importante ruolo che le donne svolgono nella sicurezza alimentare.
  • Una maggiore consapevolezza. I membri della Caritas hanno tenuto nelle rispettive comunitĂ  innumerevoli eventi e attivitĂ  nel corso della Campagna. Iniziative messe in atto per evidenziare il problema della fame, esprimere solidarietĂ  a tutte le persone che soffrono la fame ed educare su ciò che deve essere fatto per combattere questa crisi.

Dalla Campagna in poi

«La campagna One Human Family, Food for All ha piantato i semi del nostro lavoro nel porre fine alla fame. Insieme continuiamo questo lavoro vitale per porre fine alle sofferenze di milioni di persone in tutto il mondo» si legge sul sito web della Campagna, che fornisce alcune indicazioni su come proseguire l’azione per il diritto al cibo:

  • A livello globale: come parte della Campagna, i membri delle Caritas di tutto il mondo hanno chiesto una sessione speciale sul diritto al cibo alla prossima Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2016, per perseguire il primo nuovo Obiettivo di Sviluppo Sostenibile che è di porre fine alla fame e raggiungere la sicurezza alimentare.
  • A livello nazionale: la Caritas ha prodotto una versione adattata di linee guida della FAO sul diritto al cibo. I membri delle Caritas sono invitati ad utilizzare questa risorsa pratica per aiutare a focalizzare le modalitĂ  di azione per sconfiggere la fame e garantire il diritto al cibo nella loro comunitĂ  o nazione.
  • A livello personale: la Campagna ha sensibilizzato sull’impatto che ognuno di noi ha quotidianamente sui sistemi di produzione e consumo alimentari. Caritas Internationalis incoraggia a continuare ad apportare modifiche agli stili di vita quotidiana per permettere a tutti di avere abbastanza cibo a disposizione.

 

Print This Post